Make your own free website on Tripod.com
SALVI IL TUO CORPO

HOME

Alternative Contro il Cancro
Trattamento e Prevenzione dell'AIDS
Lotta Contro l'Epatite C
Malattie Autoinmuni - Diabete, alzheimer, artrite, asma, allergia ed altri
Terapia Iperbarica - Ossigeno ed Ozono
Prossimamente
Guest Book e Contatto
Lotta Contro l'Epatite C

Informazione certificata e fidata sulle cause e trattamenti dell'Epatite C

Benché stiano dappertutto e sia quasi impossibile evitarli, i microbi non faranno niente se il terreno organico e le circostanze emozionali non lo permettono.

Le cause delle malattie sono in generale multifactoriales. E, per ciò stesso, le terapie devono essere ugualmente multifactoriales. Per fermare la progressione dell'epatite e riuscire la sua disattivazione e remissione sono necessari in generale vari addendi.

Non raccomandiamo la realizzazione di biopsie epatiche (cruente e non carenti di rischi) per giustificare quantificazioni e documentazioni del maggiore o minore grado di degenerazione epatica del paziente; e questo perché il risultato, sia come sia, non avrà influenza significativamente sulle decisioni terapeutiche e se, sfortunatamente, nel ' moral' del paziente poco informato.

Rimane chiaro che, fino ad ora, la persona che cerca il risultato è indifesa, e è soave argilla in mani dei suoi medici.

Ma risulta che il pericoloso trattamento ospitale è valutato per mezzo di una denominata carico virale misura con la tecnico PCR che il suo proprio inventore, il Premio Nobel di Chimica di 1993 dottore Kary Sprimacciate, spiega che non è adatta per misurare carico virale alcuna, e meno di un virus che non Ha potuto Mai Essere Isolato.

Come che quello che è interpretato come carico virale del virus dell'epatite C può diminuire dopo incominciare il trattamento per ragioni che niente hanno a che vedere con l'inesistente virus dell'epatite C, al paziente Lei egli
dice che il trattamento gli fa molto bene e che ha migliorato benché in realtà si sieda quasi sempre fisicamente peggiore...

Le tests attuali non scopre nessun virus altro che la presenza di certe proteine anomale che si interpretano erronea o tendenciosamente come appartenenti a tale o quale virus. Niente! che è la stessa cosa che sta succedendo con l'AIDS: che non c'è virus HIV e che i tests soli evidenzia proteine anomale.

In generale, quando un paziente viene con una diagnosi di Epatite C, ha una deficienza epatica; ma a volte neanche questo. Non è il fegato il responsabile bensì i reni, egli quale ci porta a concludere che i tests epatici non è
tanto affidabili. Mi immagino che il processo è il seguente:

I medici ospitali diranno ad un paziente diagnosticato di Epatite C che ha un 20 percento di possibilità di sviluppare una cirrosi e posteriormente un cancro di fegato. Ma qualche medico va più in là. Uno affermò uno dei nostri pazienti che svilupperebbe una cirrosi ed un cancro. Questo paziente ci confessò:

Se non fosse perché sono credente mi sarei suicidato davanti a quello verdetto.

Noi che trattiamo con gente non suolo dello Stato spagnolo destino dell'America, Africa, Europa, tutti ci dicono la stessa cosa:

Mi hanno diagnosticato una Epatite C ed il medico mi disse che poteva degenerare in cirrosi e cancro. Mi fecero una
biopsia e mi diedero interferone.

Che tutti i medici del mondo recitino uniformemente il manuale davanti ad un caso di Epatite C non è casualità. Risponde ad una strategia lanciata dagli Stati Uniti per vendere l'interferone e pronto un altro antivírico associato.

Ogni paziente che accetti il trattamento entrerà in
le cassapanche dello Stati Uniti tanto necessitati approssimativamente 45 000 dlls. all'anno.

Ma se realmente l'interferone curasse!, è da più di 10 anni che si sta usando e la sua efficacia nell'Epatite C sta ancora per dimostrare.

Come è possibile che un prodotto tanto caro ed incapace si mantenga nel mercato per tanto tempo?. La risposta è facile da trovare. Sapete che i benefici ai trattamenti dell'Epatite C supera già 20 volte a quelli dell'AIDS?.

Di seguire così, tra alcuni anni mezza umanità sarà dichiarata sieropositiva rispetto al virus dell'Epatite C.

Non interesserà oramai l'AIDS come fonte di entrate e pertanto potrà continuare a sparire. I deboli stati manipolati per le multinazionali dovranno dedicare sempre di più fondi a sanità... fino a che si prodursi un crack o si scopra la frode.

Sempre di più, questi superespecialistas è salariato di detti laboratori. Ed anche queste multinazionali farmaceutiche finanziano le riviste scientifiche che pubblicano le investigazioni fatte per le squadre pagate per i
laboratori, con quello che il ciclo si chiude e la manipolazione è ancora più sfacciata.

PERFAVORE FIRMA IL NOSTRO GUEST BOOK

TUTTA L'INFORMAZIONE CHE APPARE IN QUESTO WE SITE SI OFFRE A QUALUNQUE PUBBLICO DI MANIERA COMPLETAMENTE GRATUITA,

RICONOSCIAMO LA GRAN CERNIA DEL LAVORO E SFORZO DI GLI AUTORI DEL MATERIALE CHE QUI SI PUBBLICA. SI RISPETTANO TUTTI I DIRITTI INTELLETTUALI DI GLI AUTORI ED I SUOI TITOLARI.