Make your own free website on Tripod.com

Home

SE IO AVESSI CANCRO | Francescano Cura il Cancro | La Cura di Tutti Cancri | Programma Antiparassitario | Equinacea | Salvi il suo Corpo | La Legge di Ferro del Cancro | Più Riguardo il Cancro | Chemioterapia? | Chemioterapia 2 | Testimonianza | Guest Book ed Aggiornamenti
Alternative Contro il Cancro
Francescano Cura il Cancro

Una semplice ricetta basandosi su sábila, preparata per un sacerdote francescano che non si opporsi a rivelarla, causa svolazzo nelle montagne della Giudea. Non è un miracolo, tu puoi curare il cancro ed altre malattie.

Belén Israel. - Frate Romano, un francescano brasiliano che lavora a Belén Israel, dice curare il cancro, grazie ad una formula di prodotti naturali, molto facile da elaborare. E non cura solo il cancro.. lo previene Anche.

La fama di Frate Romano, francescano brasiliano, attuale maestro dl seminario di Betlemme, si va estendendo per le montagne della Giudea.

Frate Romano è di sorriso facile, occhi quieti e trattamento gentile. Non è taumaturgo, né guaritore, né medico.

Alla domanda di sé è verità come si sente che cura il cancro, risponde: Io curo il cancro, tu puoi curare il cancro e qualunque persona che lo voglia il può curare, senza fare miracoli, semplicemente applicando gli elementi che produce la natura. La Natura ha rimedi per curare le malattie. Rozza scoprirli.

E ci dà la ricetta: Mezzo chilo di miele puro di ape, due foglie grandi o tre piccole della pianta chiamato Aloe Vera (sábila), tre cucchiaiate di cognac, whiskey, tequila o acquavite. Si toglie la polvere e le spine della sábila, si taglia in piccoli pezzi, e si introdursi tutti gli elementi nel frullatore. Sperare fino a che si faccia una pasta viscosa e già questo intelligente il rimedio per curare il cancro.

Abbonda: Si prescrive prendere una cucchiaiata grandi tre volte al giorno, una stanza di ora prima di ogni mangi e questo per dieci giorni.

Prima di prendere il beveraggio, Frate Romano consiglia di agitare bene il fiasco ed avere passate varie ore in digiuni, col fine che le pepsine dell'organismo desiderino entrare in azione e la medicina possa penetrare facilmente in tutti i tessuti del corpo.

Frate Romano spiega come funziona suo formula: Il beveraggio purifica l'organismo per mezzo del miele, alimento che arriva agli organi più lontani, la sábila ha un gran potere da cicatrizzarti, e l'alcool dilata i bicchieri sanguinei.

Il sangue si purifica in questo modo lentamente in dieci giorni. Frate Romano nota che se dopo avere preso la bibita escono ascessi nella pelle, buono segno: Il sangue so questo purificando. Non allarmarsi se bisogna visitare la stanza di toilette.

Se il primo trattamento non produce effetto, il paziente deve sottomettersi ad una nuova serie di esami per vedere se c'è necessità di una seconda, terza o quarta dose fino alla cura totale. Dice Frate Romano.

Da sei anni il padre francescano questo utilizzando questa ricetta con ottimi frutti. Ha curato a varie decine di persone di Betlemme e paraggi tra esse varie sfrattate per i medici.

Gli è domandato che classe di cancro cura. Risponde: Il rimedio che prescrivo non suolo curato il cancro, ma lo previene anche. Cura il cancro della pelle, del cervello, del polmone, della prostata, la leucemia....

Conta Frate Romano che ultimamente ha curato una religiosa italiana di 29 anni, malata di sclerosi. Per di lì continua lavorando e muovendosi senza problemi, dice il religioso.

Frate Romano non si opporsi a che si pubblichi la sua formula, perché non riscuote per la ricetta, ed aggiunge Prolungare La Vita Di Una Persona mi Dà Una Soddisfazione Immensa.

La Cura del cancro per mezzo dell'Aloe Vera

Introduzione

Per quello visto, il cancro può curarsi, almeno in molti casi. Così si è potuto constatare molte volte, in molti posti, in differenti nazioni, con cure
sorprendenti, in casi gravi che i medici non ottenevano curare e perfino li davano per disperati. Si tratta di un trattamento che ci propone un Francescano brasiliano.

È tanto semplice che può sembrare fino a ridicolo. tuttavia è stato avallate tante volte con fatte reali.... Nessuno potrebbe prestare la minore fede alla proposta di un certo trattamento, a non essere per l'innegabilidad di tanti fatti constatati. Man mano che si è andato estendendo la sua conoscenza e la constatazione della sua strana effettività, sono già abbastanza i medici, alcuni di essi espressamente affezionati alla cura del cancro che si sono interessati per lui. Dopo avere comprovato il suo successo, sono anche interessati in studiarlo yu comprendere la cosa migliore.

Questo trattamento cura ogni tipo di cancro? Se. Che tipi di cancro cura in realtà? Tutti.

Si sa che ci sono state molte cure di molte classi di cancro: Cancro di pelle, di gola, del seno, dell'utero, di prostata, del cervello, del fegato, dell'intestino, di leucemia, eccetera... Perfino in persone diabetiche.

È una cura definitiva? In molti casi la cura del cancro è stata definitiva. In poche ocacioines il cancro, dopo essere stato guarito, è ritornato di nuovo. Può ripetersi il trattamento di nuovo con efficacia.

Ancora: quando non si tiene cancro, il trattamento può prevenire o evitare il suo contración per un anno Questo trattamento si può fare sempre, in qualunque
stadio del cancro. Ovviamente, è migliore se il trattamento si incomincia quanto prima. Ma anche se il cancro sia vecchio, ed anche se sembri già irrimediabilmente agli occhi di tutti, sono molti le volte in cui il trattamento ha fornito effetto. Questo trattamento si può fare simultaneamente con qualunque altro curato del cancro, per es., la chemioterapia.

Questo trattamento non intorpidisce l'efficacia dell'altro curato. MOLTO IMPORTANTE! La constatazione di se questo trattamento ha curato o non il cancro non può determinarsi per mero
impressioni soggettive. È necessario una conoscenza obiettiva che può ottenersi solo mediante i controlli medici. Per quel motivo bisogna ricorrerloro, tanto prima di incominciare al trattamento (per sapere quanto cancro è), come despúes, una volta cominciato il trattamento, (per sapere se il cancro progredisce ancora, o si è stabilizzato già, o diminuisce, o ha smesso di esistere). Solo i risultati di quelli controlli possono determinare con sicurezza lo stato del cancro e non le sensazioni di miglioramento che possono sentire i malati. In effetti, è molto frequente che questo trattamento pronto nel malato una certa sensazione di benessere e di miglioramento. Ma quelli sintomi non costituiscono nessun indice che il cancro è realmente guarito. È pericoloso, dunque, lasciarsi guidare per quelle sensazioni e non assicurare bene la conoscenza dello stato del cancro per mezzo dei suddetti controlli medici.

Il trattamento consiste nella presa di un beveraggio o avvinazzato che si fa con una pianta chiamato Aloe Vera. Ha un'apparenza come di un cactus. Le sue foglie sono dure ed i suoi bordi spinosi. Suo contenuto interno è bavoso. Il suo sapore è molto amaro). il Suo nome in spagnolo è Sávila. (Erva Bavoso in Portoghese. Cresce piuttosto in regioni secche. Lo sciroppo si impadronisce dei seguenti elementi: Due foglie grandi (o più, se sono piccole) di quello pianta Aloe Vera (peso totale di circa 300 grammi più o meno). Che non siano né molto vecchie né molto giovani.

Dopo lavarli, (per toglierli la polvere), togliere le spine del bordo e ritagliare leggermente i suoi bordi. Mezzo chilo di miele Sette ad otto cucchiaiate di zuppa di qualche cognac o whiskey (in un'altra ricetta si menziona solamente 3 o 4 cucchiaiate) Passare tutto ciò per un turmix durante uno o due minuti. Risulterà una specie di bibita cremosa. Il suo sbor è un po' strano, ma non sa male. Il beveraggio formato pro questi elementi costituisce un'unità di trattamento

FORMA DI PRENDERE LO SCIROPPO:

Prima di prenderlo, agitare il fiasco (affinché si mischino bene i diversi componenti del beveraggio). Prendere una cucchiaiata di zuppa di questo beveraggio tre volte al giorno: alla mattina, mezzogiorno e cena. Tra una stanza di ora ad un mezz'ora prima di prendere qualunque altro alimento. Bisogna prendere l'unità di trattamento senza interruzione. La presa del contenuto di un'unità di trattamento può durare
circa dieci (10) giorni o qualcosa più (dipende dal volume delle piante utilizzate, del cucchiaio di zuppa che si usa, eccetera..) non interrompere la presa dell'unità di trattamento fino alla sua consumazione totale. (benché sembri che ci sono sintomi di miglioramento). Questa unità detratamiento si potrà ripetere un'altra volta despúes (o non), come si spiega ininterrottamente.

CONTROLLO MEDICO DEL CANCRO ED UTILIZZO DEL TRATTAMENTO

Si è alluso prima alla gran importanza di questi controlli obiettivi. C'è qui quello che sarebbe ideale, benché per diverse ragioni non è sempre possibile: Fare una prima analisi di quanto cancro si tiene prima di cominciare il trattamento. Un altro analisi despúes di ogni unità di trattamento. Dietro ogni unità di trattamento, sta cinque ipotesi: Il cancro continua a crescere: non c'è ancora nessun sintomo di cura. Tornare a prendere un'altra unità di trattamento. Despúes della presa di due unità di trattamento, il cancro continua a crescere. Piegare la dose. Cioè, prendere il beveraggio come prima, alla mattina, mezzogiorno e cena, ma questa volta due cucchiaiate di zuppa in
volta di una sola. E così un'altra volta di nuovo, se è necessario, fino a che smetta di crescere il cancro. Il cancro non cresce oramai, si è trattenuto: buono segno. Prendere una nuova unità di trattamento normale. Cioè, in caso che si fosse piegato prima la dose, tornare a prendere una sola cucchiaiata di zuppa alla mattina, mezzogiorno e cena. Il cancro diminuisce: molto buono segno.

Fare un nuovo trattamento di dieci giorni, e ripeterlo se è necessario, fino a che sparisca dal tutto. Il cancro ha desparecido del tutto. Sono molto frequenti i casi in cui è bastata una sola unità di trattamento affinché si sia eliminato totalmente il cancro. Allora si può fare due cose: oppure cessare definitivamente il trattamento, oppure prendere ancora più una nuova unità di trattamento, come prevenzione almeno per un anno, come rimane detto. Orbene, non può ottenersi disgraziatamente sempre che facciano ad uno tutti quelli controlli del cancro nei tempi ideali che hanno appena indicato: esattamente prima del principio del trattamento e despúes della presa di ogni unità di trattamento. Allora non sta un altro rimedio che sperare ed adattarsi ai ritmi di controllo che i medici proporzionano. Come suolo questi controlli medici del cancro possono assicurare con certezza il grado di cura ottenuto per il trattamento, dovrà essere uno stesso quello che dovrà ripetere il trattamento, secondo il grado di cancro scoperto per i controlli disponibili.

NOTA IMPORTANTE! quando si prendono varie unità di trattamento, tra la presa di un'unità ed un'altra bisogna conservare sempre un intervallo di alcuni sietes giorni. Con queste interruzioni, la presa ripetuta di questo trattamento non fa mai male. Per questa ragione, nei numerosi casi in cui uno non può disporre dei controlli medici nelle condizioni ideali, non si sposta nessun pericolo con la ripetizione del trattamento anche se non fosse già necessario, perché come rimane detto, non bisogna temere niente per la ripetizione del trattamento.

OSSERVAZIONE

È raccomandabile astenersi da mangiare carne la cosa più possibile durante il trattamento. Alimentarsi piuttosto di verdure e frutta. Il prendere carne può ritardare l'effetto del trattamento benché, ad ogni modo, il trattamento finirebbe per prevalere infine, come rimane detto, può prendersi anche un'unità del trattamento, anche se non si tenga nessun sintomo di cancro, a modo di semplice prevenzione. Un'unità di trattamento assicura non approssimativamente la contrazione del cancro durante un anno.

ALOE VERA, LA CURA È POSSIBILE!!!

ALOE VERA, LA CURA È POSSIBILE!!!


13 maniere di come l'Aloe può aiutarlo

Conosciuta per le erboristerie e medici folcloristi come quella pianta medicinale,
questa cactácea con foglie verdi piene di un gel chiaro e viscoso fu portato di
Africa a Nord America nel secolo XVI.

Tuttavia, molto prima che quello, l'Aloe, il cui nome significa sostanza
amaro brillante, era già abbastanza conosciuto come la pianta che cura tutto. I
egiziani antichi si riferiscono all'aloe come la pianta dell'immortalità ed egli
inclusero dentro i regali che si seppellivano coi faraoni.
In decadi recenti, le investigazioni scientifiche hanno comprovato ed esteso
varie delle proprietà curative del gel (usato in maniera topica, consumato
come liquido o in pastiglie) che è il cuore dell'Aloe. Di seguito, è
una breve rassegna delle sue proprietà:
Aiuto a curare ferite

La parte principale del la foglia è composta per gel, 96 percento di acqua con altro 4 percento
contenendo 75 sostanze conosciute. Applicati a ferite, il gel di Aloe è
anestetico, cicatrizzante e calmante del dolore; è anche antibacteriano e
antifungicida ed incrementa la circolazione sanguinea.

Un studio basato in animali, della rivista dell'associazione Medico Pediatra
Blazer trovò che tanto le preparazioni di Aloe orali come topiche
accelerano la cura della ferita. Agli animali ero dato loro Aloe nell'acqua
durante 2 mesi o 25 percento di crema di Aloe applicati direttamente alle sue ferite per 6
giorni. L'Aloe ebbe effetti positivi in entrambi i casi.
Aiuto nel recupero post-chirurgico:

L'Aloe diminuisce il tempo di recupero dopo di un'operazione, di accordo a
una notizia nella Rivista di Chirurgia dermatológica ed oncologica. 18 pazienti con
acne furono intervenuti chirurgicamente e fu applicato loro la cura standard di
gel chirurgico (l'usata in medicina comunemente) nella metà del viso,
mentre l'altra metà si trattò con la stessa cura ma questa volta mischiata
con Aloe. La metà del viso che fu trattata con Aloe, si curò approssimativamente
72 ore prima che l'altra metà.

Il Dermatologo James Fulton di Newport Beach, California, autore principale di quello
reprima, usa Aloe topico nelle sue pratiche per aumentare la cura delle ferite.
Qualunque ferita che trattiamo, già sia suturare un taglio o ritirare un cancro di
pelle, guarisce meglio quando si tratta con Allego Vera, ci conti egli.
Allevia le scottature:

In un studio edito nella Rivista di associazione medica di Tailandia, 27
pazienti con scottature moderate furono trattati con Aloe Vera Gel o Vaselina
(gel di petrolio). Le ferite trattate con Aloe si curarono in una media di 12
giorni prima, mentre i trattati con vaselina lo fecero in una media di 18
giorni.

Minimizza il danno delle lesioni cutanee prodotte per il freddo:

Un studio edito in Annuali di Emergenze mediche stabilisce che l'Aloe
agisce anche per il congelamento. Gli investigatori gli diedero un trattamento
standard per il congelamento (antibiotici, iboprufeno e stimoli) a 154
pazienti con congelamento tanto salpi come severa. Dei pazienti che inoltre Lei
applicò loro crema di Aloe Vera, 67,9 percento si curarono senza nessuna perdita di tessuto
(amputazione) comparato con un 32.7 percento del resto del gruppo.

Gli investigatori conclusero che l'Aloe evita la diminuzione del flusso
sanguineo ai tessuti congelati, una causa comune di perdita di tessuto per
congelamento.

Evita il danno per radiazione:

L'Aloe protegge la pelle dal danno causato per i raggi X, di accordo coi
investigatori dell'Università di Hoshi in Giappone edito in un diario locale.
Essi trovarono che l'Aloe è un denaro contante antiossidante che eliminano i
radicali liberi prodotti per la radiazione, e che protegge due dai
sostanze curative del corpo, superoxide dismutase (un enzima
antiossidante) e glutathione (un aminoacido che stimola il sistema
immunologico).

Cura le lesioni prodotte per la psoriasi:

In un studio (doppio - cieco controllato per placebi), edito in Medicina
Tropicale e Salute Internazionale, a 60 pazienti con psoriasi cronica fu dato loro
un 0.5 percento di estratto di Aloe Vera in una crema di olio minerale. Questo Lei egli
applicava 3 volte al giorno per cinque giorni consecutivo (15 applicazioni in totale per
settimana) per quattro settimane.

Quando si rivide i pazienti dopo di 8 mesi, si verificò che si curarono
le sue lesioni più pazienti trattati con Aloe che gli altri. Un 82.8 percento contro un
7.7 percento. Inoltre un 83.3 percento del gruppo dell'Aloe si considera che furono totalmente
guariti di psoriasi contro un 6.6 percento dell'altro gruppo.

Allevia i problemi intestinali:

Il succo di Aloe Vera è effettiva per trattare malattie causate per
infiammazioni intestinali, di accordo con un studio edito in Medicina
Alternativa. 10 pazienti riceverono 2 oz. Di succo di Aloe, tre volte al giorno,
per 7 giorni. Dopo di una settimana, tutti i pazienti si guarirono dalla diarrea,
quattro repressero avere migliorato la regolarità intestinale, e 3 ad avere aumentato
la sua energia.

Gli investigatori conclusero che l'Aloe poteva oscillare l'intestino
regolando la PH intestinale mentre migliora la mobilità gastrointestinale, e
riduce la formazione di certi microorganismi fecali, includendo il fermento.

Altri studi hanno dimostrato che il succo di Aloe Vera aiuta a disintossicare quello
intestino, neutralizzare l'acidità stomacale, ed alleviare la stipsi ed i
ulcere gastriche.

Riduce lo zucchero nel sangue di pazienti diabetici:

L'Aloe riduce i livelli di zucchero nel sangue dei diabetici, (come una
Investigazione di Ormoni). A cinque pazienti con diabete adulto Lei essi
amministrò Giornalmente ½ Cucchiaiata Di Estratto Di Aloe per 14 settimane. I
livelli di zucchero nel sangue si diminuirono in tutti i pazienti in un
faccio la media del 45 percento di soffrire cambiamento nel suo peso totale.

Riduce il gonfiore provocato per l'artrite:

L'Aloe può prevenire l'Artrite, e ridurre l'infiammazione nei
articolazioni che sono già affettate per la malattia. L'Aloe può inibire
le reazioni autoinmunes associati con certe forme di artrite dove quello
corpo attacca i suoi propri tessuti.
Si iniettò un batterio che causa l'artrite ad alcuni animali, provocando
infiammazione e gonfiore. Si iniettava giornalmente il 150 mg di Aloe per Kg. Di
corpo per 13 giorni. Le misurazioni si presero giornalmente per determinare il
quantità di gonfiore ed infiammazione.

Vari composti di Aloe dimostrarono l'attività anti artritico. Di accordo
con le investigazioni, un acido organico dell'Aloe riduce l'infiammazione un
79.7 percento e sopprime la risposta atto immune un 42.4 percento. Un altro componente dell'Aloe
(Antraquinone) riduce l'infiammazione un 67.3 percento, ma non ebbe effetti in quello
sistema atto immune.
Riduce l'infezione del HIV

Un estratto di mannose, uno degli zuccheri dell'Aloe, può inibire il HIV-1
(il virus dell'AIDS). In 1991 un studio di Bioterapia molecolare, con cellule
trattate in Vitro (fosse del corpo) con estratto di Mannose, dimostrò che quello
Aloe diminuisce la riproduzione un 30 percento, riduce il totale della quantità di virus,
ed aumenta la viabilità delle cellule infettate (probabilità di
sopravvivere).

Supporto nutrizionale per pazienti di HIV

Il succo di Aloe Vera è efficace appoggio nel programma nutrizionale di paziente HIV
+ di accordo con la rivista Advancement Medicine. Durante quattro mesi, 29
pazienti presero 100 percento puro Aloe Vera Gel (14.2 gr quattro volte al giorno insieme a
un supplemento acido essenziale ed altri supplementi contenendo vitamine,
minerali ed amino acidi. Ai pazienti fu chiesto loro che continuassero con suo
dieta normale e che non prendessero altri supplementi.

Passati i 90 giorni, tutti i pazienti avevano meno manifestazioni
opportunisti, affatica e diarrea, così come aumentarono i suoi globuli bianchi
(significando che il suo sistema immunologico stava rispondendo positivamente). In
il 25 percento dei pazienti, l'aloe diminuisce la riproduzione del virus. I
investigatori trovarono che l'Aloe (riassumo di abile ed altri componenti)
stimolarono il sistema immunologico del corpo, particolarmente i globuli
bianchi che attivano l'inmuno risposta contro l'infezione.

Stimola la risposta immunologica contro il cancro:
Di accordo con recenti investigazioni, l'Aloe può aiutare a prolungare quello
tempo di vita e stimolare il sistema immunologico dei pazienti con cancro.
In un studio in 1994 edito nel diario medico giapponese Yakkak Hoeji, Lei
studiarono topi con tumori cancerogeni e fu dato loro oralmente Aloe per
lasso di 14 giorni. Benché l'Aloe non sopprima la crescita del tumore, quello
media di vita dei topi si prolunga un 22 percento al quale fu concesso loro 50
mg. di aloe per chilo ed un 32 percento al quale ero dato loro 100 mg. Per chilo
giornalmente.

In un esperimento simultaneo di cellule cancerogene umane (fosse del corpo)
si trovò che grande dose significativa di Aloe sopprime la crescita di
quelle cellule cancerogene.
Gli investigatori che scrissero in Immunologia ed Immunoterapia del Cancro
trovarono un componente di Aloe (lecitina) che quando si inietta giornalmente
nei tumori attiva il sistema immunologico per attaccare il cancro. Le cellule
mortale T, globuli bianchi che invadono le cellule e li distruggono, cominciano
ad attaccare le cellule del tumore, iniettate con lecitina.

L'Aloe si trasforma nel sistema immunologico attivando globuli bianchi che
segregano antigérmenes causando sostanze anti-cancro. Inoltre, l'Aloe promuove
la crescita delle cellule normali.

--------------------------------------------------------

Aloe Vera: Benefici per la Salute Gastrointestinale

Ci sono tre fattori che contribuiscono in larga misura al cattivo funzionamento del tratto gastrointestinale: stress, una dieta povera in nutrienti e le tossine dell'ecosistema.

La pianta Aloe vera, anche conoscente come sábila, può assistere al corpo con questi tre fattori e contemporaneamente, suoi composti botanici attivi, possono aiutare a fortificare il sistema immune, ridurre il rischio di malattia cardiovascolare, neutralizzare radicali liberi ed accelerare la produzione di nuove cellule.

Si è annotato in numerosi studi scientifici che il maggiore danno prodotto per i radicali liberi ha la sua origine in quello separo gastrointestinale. Se lei può aiutare nella riparazione di questo sistema tanto importante, non suolo starà prevenendo la malattia, bensì contribuendo in larga misura nella prevenzione dei danni causati per l'invecchiamento (molti di essi relazionati ai radicali liberi).

Investigazioni recenti in aloe, hanno rivelato che la pianta contiene più di 200 composti attivi ed un gruppo specifico di polisaccaridi che si sono identificati come i componenti biologicamente attivi e più vantaggiosi della pianta. Studi anteriori, rivelarono che la frazione di polisaccaridi che sono il principio attivo di cura della pianta, varia nella sua quantità ed attività

Quando qualcosa succede che ci perturba o ci scomoda, i più delle volte sentiamo la risposta nello stomaco, come un ardore, a volte dolore o una sensazione inconfortable. Migliaia di persone soffrono di sindrome di intestino irritabile, colite o dolore addominale senza diagnosi ed in paesi sviluppati, una di ogni 10 persone soffre di ulcera gastrico y/o problemi di stipsi.

Il meccanismo è ben abile, poiché con ogni evento di stress, il flusso di sangue si concentra sul muscolo e devia del tratto-gastrointestinale. È la risposta normale dell'organismo ad una situazione di allarme, oltre all'accelerazione dei battiti cardiaci, la dilatazione della pupilla e molti altri segni, e è lì dove va l'energíaaunque lei abbia appena cenato. In realtà, lo stress ostacola una buona digestione ed eliminazione.

Questi meccanismi di difesa furono sviluppati nel nostro ancestros, come metodi di sopravvivenza, quando un animale li perseguiva y/o dovevano correre per le sue vite. Il problema è che ancora abbiamo quella memoria genetica e la risposta del corpo è la stessa, con assolo stare dietro il volante dell'atto nella mattina, o interagire col capo dell'ufficio ed altri cientos di situazioni della vita giornaliera. Viviamo in un costante stress e non abbiamo per dove correre.

Il sistema gastro-intestinale è sempre affettato e copriamo i sintomi con anti-acidi, anti-spasmodici, anti-infiammatori e medicine per il dolore. Non stiamo facendo niente per prevenire o curare il danno cellulare a questo livello

Aloe è un anti-infiammatorio nativo che promuove la cura del tratto gastrointestinale, aiuta a combattere la stipsi ed a pulire l'intestino, restaurando i livelli di liquidi nel colon ed aiutando con la riparazione dei milioni di cellule che sono rimpiazzati giornalmente in questo organo.

Aloe aiuta anche nell'assorbimento dei nutriente che vengono con gli alimenti, contribuendo a migliorare la nutrizione in generale. Ed in quanto alle tossine ambientali alle che siamo esposti tutti i giorni che sono assorbite per il tratto gastro-intestinale verso il sangue, l'aloe fortifica la mucosa intestinale, nella sua selettività per il rifiuto ed eliminazione di queste tossine.

Il principio attivo della pianta (preso via orale), agisce pertanto, come un potente agente anti-catabólico, non suolo nel tratto gastro-intestinale, bensì accelerando la produzione di tessuto collagene per le cellule chiamato fibroblastos (poderoso effetto anti-invecchiamento in molti tessuti, includendo la pelle)

Non tutti i prodotti di Aloe nel mercato, sono manifatturati coi controlli di qualità necessari per il mantenimento del suo principio attivo. Il fatto che la sua etichetta annoti che è 100 percento aloe, non significa che è una concentrazione pura. Compri l'aloe di case di manifattura conosciute per la qualità dei suoi prodotti

---------------------------------------------------------

La verità sull'Aloe Vera ed i gluconutrientes

La pianta di Aloe Vera è originaria dell'Africa tropicale, i greci ed anche i romani la conoscevano ed utilizzavano il gel per le ferite. Si dice che Cleopatra attribuiva la sua bellezza all'uso di gel di Aloe Vera. Nel papiro di Ebers che risale A.C. a 1500 e si conserva nell'Università di Leipzig, si annotano gli innumerabili valori medicinali di questa pianta. Conoscente in America dal secolo XVl.

L'Aloe Vera appartiene ad una famiglia di più di 200 specie che crescono in Africa, Europa e le Indie, le sue foglie sono carnose e lanceoladas ed il suo colore varia chiaro di grigio a verde.

Le succulente foglie del pianta Aloe Vera sono veramente un
pacchetto miracoloso che ci ha dato la madre natura. Lei egli
attribuiscono proprietà per la cura di scottature, ferite,
prurito, psoriasi, mal di testa, malattia delle gengive e
problemi digestivi, assolo per nominare pochi.

Il gel dell'Aloe Vera ha proprietà antibiotiche, astringenti,
anticoagulanti, e stimola il tessuto collagene per suo
cicatrizzazione.

La pianta di Aloe Vera è la stella delle scoperte
scientifici degli ultimi 10 anni, per la carta che possiedono alcuni
dei suoi componenti nella comunicazione cellula a cellula, basi per
il rilevamento di cellule e microorganismi non desiderati in nostro
corpo.

Le cellule utilizzano una lingua passa passare informazione di vitale
importanza per il processo della vita. Le parole di
comunicazione che si usano sono glucoproteínas e si è dimostrato
in numerosi studi attorno al mondo che quando le cellule no
hanno queste parole, la comunicazione si perde e possono apparire
un'infinità di patimenti.

Affinché l'organismo fabbrichi le glucoproteínas, si necessitano 8
saccaridi (zuccheri) che non li otteniamo normalmente nella dieta,
poiché suolo 2 di essi si consumano regolarmente. L'organismo di una
persona sana può manufatti, ma passando per un complicato
processo che richiede molti enzimi, vitamine e minerali. Senza
sequestro, questo processo può essere interferito per differenti tossine,
abbondanti nel nostro ecosistema (acqua, aria) e nostri
alimenti.

L'ipotesi scientifica annota allora che non esistendo questi
lettere nel nostro organismo, le parole non possono essere
composte nella lingua appropriata e la mancanza di comunicazione tra
le cellule è il principio di malattia. Le cellule di difesa no
possono riconoscere alle cellule salutari delle cellule malate e
la malattia prolifera, senza controllo del sistema di difesa.

L'Aloe Vera provvede la base per i prodotti naturali chiamati
gluconutrientes (che danno all'organismo le armi per quello
rinvigorimento del sistema immune), poiché possiede polisaccaridi che
aiutano alla comunicazione cellulare ed il rinvigorimento del sistema
immune.

I gluconutrientes contiene oltre alla polimanosa (carboidrato)
che è il principio attivo dell'Aloe, gli altri 7 carboidrati
necessari per la comunicazione cellulare e la risposta del sistema
di difesa dell'organismo a cellule malate, o rimpiangi a nostro
organismo.

Sintomi comuni come stanchezza, mancanza di allerta mentale, nausee,
aumento di peso senza spiegazione, poca memoria, mancanza di interesse
sessuale, concentrazione povera, mal di testa, depressione possono
essere associati ad una deficiente funzione del sistema immune.

Malattie croniche come il cancro, asma, malattia del cuore,
diabete, Lupus, sindrome di fatica cronaca, l'AIDS, sclerosi
multiplo, osteoartritis, fibromialgia e la malattia di Alzheimer,
sono associate con l'alterazione del sistema immune.

Di accordo ad un articolo edito nella rivista Scientific american
Lo scienziato americano in febbraio di 1998, le tossine stanno
maggiorate da 5 a 10 volte più nelle nostre case che fuori di
essi. Le tossine stanno in tutti lati. Studi segnalano che è
oggigiorno possono trovarsi da 300 a 500 tossine che non Lei
trovarono in nessun essere umano prima dell'anno 1940.

Noi mangio individui non possiamo cambiare completamente il mezzo
ambienti di un giorno per un altro, ma se conosciamo da sempre, il
abilità innata che ha il corpo umano di curarsi solo.

Gluconutriente è un supplemento naturale che aiuta a nostro
organismo nella battaglia contro la malattia, offrendogli le armi
per la comunicazione cellula a cellula ed il rinvigorimento di quello
sistema immune in una maniera naturale e non tossica.

ALOE VERA A VERY EFECTIVE IMMUNOMODULATOR

Aloe Vera

Aloe Vera is a wonderful detoxifier. Its anti-cancer value has been demonstrated in study after study. It is also an immunomodulator, meaning it will balance your immune system. I recently ran into an individual who was having colon polyps removed every visit to his proctologist. He began a regimen of 8oz of Simply Natural AloeMin daily, and on his next trip to the proctologist, they found no polyps.

There are many Aloe Vera products on the market, and the FDA hasn't helped much by allowing companies to claim 100% Aloe Vera juice if they add only one tablespoon of 100% Aloe Vera juice to a gallon of water. Additionally, companies can claim their product to be cold processed if they use HTST (High Temperature Short Time) processing. It took us over 6 years of research to find Simply Natural Products. We not only keep in touch with the company, but we have spoken with the independent organization that assays their products. SNP prints on the label of their Aloe a guarantee that there is a minimum of 13,000 mgs of the polysaccharides in each bottle, however, the assayers have told me that this number fluctuates between 18,000 and 22,000. Their product, in our estimation, is simply the best you can find.

Here is an excerpt from a testimonial sent to Simply Natural Products by a user of their AloeMin (Aloe Vera plus liquid minerals):

A friend of mine... was diagnosed last fall with malignant prostate cancer. They ran tests twice. I immediately urged him to start taking AloeMin. He did, for about six weeks, and stuck with it very well. His family was urging him to get it surgically removed, but he resisted. Eventually, pressure from his mother influenced him to get the prostate taken out anyway, 'for the sake of his family.' After the surgery they ran tests on the removed prostate and found it [was] NOT MALIGNANT. THEY REMOVED A PROSTATE WHICH WASHEALED!

Here is still another:

I have been drinking AloeMin for 3 months. I had not told my family that I had found a skin cancer on my arm and on my leg, the year before. When the new AloeGel first came out I jumped and started applying my AloeMin directly on the spots and then rubbing the AloeGel on throughout the day. Six weeks later, the spot on my arm totally disappeared and the spot on my leg has decreased to half the size. Thank you for this product.

In an article by Dr Bruce Eric Hedendal, D.C., Ph.D. he points out the effects of orally consumed Aloe Vera juice: "Urinary indican values decreased, indicating lowered bowel bacterial conversion of tryptophan and possible improved protein digestion and absorption, as well as reduced bowel putrefaction. This change, by itself, could help prevent colon cancer."

And finally, Dr. H. R. McDaniel, M.D., pathologist and researcher at the Dallas-Fort Worth Medical Center, has said, "The use of Aloe Vera will be the most important single step forward in the treatment of diseases in the history of mankind."

PERFAVORE FIRMA IL NOSTRO GUEST BOOK

TUTTA L'INFORMAZIONE CHE APPARE IN QUESTO WE SITE SI OFFRE A QUALUNQUE PUBBLICO DI MANIERA COMPLETAMENTE GRATUITA,

RICONOSCIAMO LA GRAN CERNIA DEL LAVORO E SFORZO DI GLI AUTORI DEL MATERIALE CHE QUI SI PUBBLICA. SI RISPETTANO TUTTI I DIRITTI INTELLETTUALI DI GLI AUTORI ED I SUOI TITOLARI.